FREE

STEEL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

LA CONFSAL: IL PAESE E’ NEL CAOS E A RISCHIO PARALISI! IL GOVERNO E IL MINISTRO ORLANDO CONVOCHINO CON URGENZA TUTTE LE PARTI SOCIALI

Tutelare la sicurezza e la salute di tutti i lavoratori è un obiettivo che possiamo raggiungere soltanto attraverso l’apertura di tavoli istituzionali...

“Chiediamo al Premier Draghi e al Ministro Orlando l’apertura urgente di un tavolo di confronto, anche con tutte le  altri parti sociali, per esaminare e trovare risposta alle tante criticità e ai tanti nodi irrisolti conseguenti all’imminente entrata in vigore dell’estensione dell’obbligo del green pass a tutti i luoghi di lavoro, sia pubblici che privati”, così dichiara Angelo Raffaele Margiotta, Segretario generale della CONFSAL.

“Sono a rischio paralisi interi settori strategici: dalla logistica, e i trasporti per le forniture dei generi di prima necessità al comparto sicurezza” – spiega Margiotta. “Sono molto preoccupato per l’economia e la tenuta sociale del Paese: sembra che il caos regni sovrano e rischiamo tensioni molto forti tra i lavoratori e datori di lavoro. Non possiamo permettercelo!”.

La CONFSAL ritiene necessario aggiornare il “Protocollo condiviso sulle misure di contrasto e contenimento della diffusione del Covid-19 nei luoghi di lavoro” firmato lo scorso 6 aprile.

“Tutelare la sicurezza e la salute di tutti i lavoratori – conclude Margiotta – è un obiettivo che possiamo raggiungere soltanto attraverso l’apertura di tavoli istituzionali che portino, nel rispetto e nella tutela di tutti i lavoratori, a misure chiare e condivise”.

Convidi Questo Articolo