FREE

STEEL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

Fondo Care Leavers per il sostegno dei giovani fuori dal nucleo familiare

Interventi in favore di coloro che, al compimento della maggiore età, vivono fuori dalla famiglia di origine sulla base di un provvedimento dell'autorità giudiziaria, è promosso dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali nell'ambito del Fondo Povertà.

In Italia sono molti i giovani che, per diversi motivi, si trovano a vivere al di fuori delle famiglie di origine per effetto di una sentenza del giudice. Questi giovani solitamente vengono accolti in comunità o collocati in affido presso altri nuclei familiari.

Tuttavia, con la maggiore età questi ragazzi perdono alcune misure di sostegno previste dalla legge, e quindi lo Stato in generale e l’Università in particolare sono chiamati a profondere il massimo sforzo per permettere loro di superare al meglio un momento che presenta elementi di forte criticità. Quindi attraverso il Fondo Care Leavers si articolano iniziative e progetti sperimentali di sostegno, questi giovani verranno accompagnati verso l’autonomia sociale ed economica, attraverso supporti all’istruzione e all’orientamento occupazionale che li coinvolgeranno dai 18 ai 21 anni di età.

I progetti di sostegno ai care leavers vertono su piani di supporto ai servizi sociali e territoriali per quanto riguarda l’inclusione sociale, l’occupazione e l’emancipazione dei giovani che si trovano appunto fuori dal nucleo familiare d’origine. I progetti, secondo la procedura, vengono avviati a seguito di un incontro preliminare con i destinatari, per una valutazione su più livelli, in modo da identificare i bisogni dei giovani coinvolti, le loro aspettative e i fattori ambientali di riferimento.

Per conoscere i destinatari, i requisiti dei progetti e le iniziative, si può consultare il documento del Ministero del Lavoro, denominato  che si può leggere qui.

Inoltre, le assunzioni obbligatorie dei care leavers sono previste dall’art. 67-bis del decreto-legge n.34/2020 (Decreto Rilancio), che riconosce questi giovani che vivono fuori dal nucleo familiare tra i destinatari dell’art.18 comma 2 della legge n.68/1999.

Per ulteriori informazione ti puoi rivolgere al nostro patronato EPAS di Terni in Via Annio Floriano, 5.

Convidi Questo Articolo