FREE

STEEL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

Riesame delle domande respinte per indennità Covid-19

Le indennità, previste dal Decreto Sostegni 2021 (n.41 del 22 marzo 2021), hanno un importo di 2400 euro erogati una tantum, quindi una sola volta...

Con il messaggio INPS n.2564 del 9 luglio 2021, l’istituto informa per il riesame delle domande respinte relative all’indennità Covid-19 stabilendo il termine, non perentorio, di 20 giorni a partire dalla data di pubblicazione o di 20 giorni a partire dalla conoscenza del rifiuto della domanda, se successivo.

Per consentire il riesame della domanda respinta e integrare con un supplemento di istruttoria, quindi, dovranno essere rispettati questi termini temporali, trascorsi i quali, qualora l’interessato non abbia prodotto utile documentazione, la domanda deve intendersi definitivamente respinta.

Si ricorda che tali indennità, previste dal Decreto Sostegni 2021 (n.41 del 22 marzo 2021), hanno un importo di 2400 euro erogati una tantum, quindi una sola volta, a:

lavoratori stagionali e i lavoratori in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
i lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;
i lavoratori intermittenti;
i lavoratori autonomi occasionali;
i lavoratori incaricati alle vendite a domicilio;
i lavoratori a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
i lavoratori dello spettacolo (questi ultimi devono rispettare particolari limiti di reddito).
Tra le categorie che ne beneficeranno sono anche inclusi, dal Decreto Sostegni 2021, anche i lavoratori in somministrazione presso aziende utilizzatrici appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali, non rientranti nell’ambito di applicazione delle disposizioni in materia di indennità COVID-19 di cui ai precedenti decreti emergenziali. Il termine di invio delle domande è scaduto il 31 maggio 2021.
Per richiedere il riesame delle domande respinte di Indennità Covid-19 è possibile rivolgersi al nostro Patronato Epas-Terni In via Annio Floriano, 5 che potrà aiutarvi a integrare la documentazione richiesta.

Attraverso la sezione “Esiti” del portale Inps è infatti possibile conoscere lo stato della propria domanda e poter intervenire per far accogliere la domanda nel minor tempo possibile.

Convidi Questo Articolo